• 12° #10miglialupatotine 22.10.2017
    12° #10miglialupatotine 22.10.2017
  • 3° #sangiorunbynight 23.06.2017
    3° #sangiorunbynight 23.06.2017
  • 29° #crosslupatotino 2017
    29° #crosslupatotino 2017
  • 1° #donneingamba 30.04.2017
    1° #donneingamba 30.04.2017

10 Miglia 2017 arrivi

UNA CORSA PER NON DIMENTICARE
Dal 7 al 12 luglio 2013

Anche l'Atletica Lupatotina prenderà parte con alcuni atleti alla staffetta ininterrotta
che si correrà in onore della memoria delle vittime del disastro, in occasione del 50° anniversario.

Di seguito potete leggere l'articolo pubblicato su L'Arena il 5/7/2013
e scaricare il volantino della manifestazione.

staffetta vajont

Vajont, al via la staffetta, passa anche da Verona.

La marcia podistica ininterrotta per onorare la memoria delle vittime del disastro, in occasione del 50° anniversario, si svolgerà dal 7 al 12 luglio con partenza dalla diga. Interessate le città di Belluno, Pavia, Alessandria, Piacenza, Cremona, Verona, Vicenza e Treviso, oltre ai passi di San Pellegrino e del Tonale

In occasione del 50° anniversario del disastro del Vajont, il Gruppo podistico dell’associazione Polisportiva dopolavoro ferroviario di Udine organizza una Staffetta podistica ininterrotta per onorare la memoria delle Vittime del Vajont, di Stava, del Gleno e di Molare. I disastri del Vajont (1910 morti il 9 ottobre 1963 per una frana nel bacino idroelettrico del Vajont), di Stava (268 morti il 19 luglio 1985 per il crollo delle discariche di miniera di Prestavèl), del Gleno (oltre 350 morti il 1° dicembre 1923 a causa del crollo di una diga in provincia di Bergamo) e di Molare (oltre 100 morti il 13 agosto 1935 per il crollo di una diga in provincia di Alessandria) sono i più gravi disastri ambientali e industriali avvenuti in Italia a causa dell’uso imprudente dell’acqua per scopi economici. L’ultimo disastro del genere in ordine di tempo è quello della ferrovia della val Venosta in Alto Adige che, il 12 aprile 2010, è costato la vita a 9 persone. La Staffetta podistica ininterrotta si svolgerà dal 7 al 12 luglio 2013 con partenza alle 19 di domenica 7 luglio dalla diga del Vajont. Dopo una sosta al cimitero di Fortogna, dove riposano le Vittime del disastro del Vajont, i podisti raggiungeranno Tesero nelle prime ore di lunedì 8 luglio. Alle 10, deposizione di un mazzo di fiori davanti al monumento dedicato alle 268 vittime della catastrofe di Stava nel cimitero di San Leonardo e l’incontro con gli esponenti dell’associazione 19 luglio Val di Stava e della Fondazione Stava 1985 Onlus. Poi i podisti proseguiranno la corsa verso Vilminore di Scalve. L’arrivo a Molare è previsto nel tardo pomeriggio di mercoledì 10 luglio. Gli atleti raggiungeranno nuovamente Longarone, dove la corsa si concluderà venerdì 12 luglio. I 23 podisti che daranno vita alla staffetta hanno in programma di percorrere di corsa ben 1078 chilometri superando, fra gli altri, i passi di San Pellegrino e del Tonale e toccando le città di Belluno, Pavia, Alessandria, Piacenza, Cremona, Verona, Vicenza e Treviso. I podisti saranno accompagnati da una carovana di 14 camper.